Il viso racconta la tua storia. Ti piace quello che “ racconta” o vuoi raccontare come hai ottenuto la storia che rispecchia la tua età?

woman-3711719_1920

Se anche a te è capitato di guardare un viso e chiederti a quale età corrisponde…

Se anche a te è capitato di guardare un viso e chiederti cosa deve aver vissuto, quali e quanti traumi deve aver subito…

Ti suggerisco di leggere fino in fondo, perché mentre tu ti poni queste domande, qualcuno sta facendo la stessa cosa guardando il tuo viso e non sempre il commento degli altri è ciò che vorrebbero sentire le tue orecchie.

Oggi mi sento molto fortunata, faccio un lavoro che amo, ho la possibilità di formarmi, studiare, ed essere a conoscenza di strumenti, metodi e “ trucchi “ che mi permettono di non commettere gli stessi errori che avrei potuto evitare se avessi avuto una consulente di bellezza preparata a disposizione.

La maggior parte delle persone da poca importanza a gesti di routine quotidiana, trattamenti professionali in istituto ed i consigli di chi come me, vuole darti un risultato concreto per preservare la pelle contrastando le stagioni e l’invecchiamento cutaneo.

Magari avessi avuto io a disposizione una professionista del settore; Magari mi avessero consigliato per tempo quali gesti quotidiani compiere per avere un viso “ pulito” e luminoso.

Quando però le cose iniziano a mettersi male, ci specchiamo ( a me succede spesso di farlo con lo specchietto della macchina ) e notiamo cambiamenti che non sappiamo bene definire, ma capiamo che qualcosa non ci piace, ricordandoci di tutte quelle volte dove per mancanza di tempo ( veramente? ) non ti sei presa cura del tuo viso, della tua pelle.

Ti è mai capitato di essere ad un evento, una cena, un aperitivo e ciò che inizialmente sembra essere un gioco divertente, si trasforma in qualcosa di preoccupante mentre qualcuno cerca di indovinare quanti anni hai?

Ti è mai capitato di vivere quel momento con il fiato sospeso chiedendoti se quei piccoli gesti quotidiani che per pigrizia o mancanza di tempo hai sempre rimandato o se i trattamenti a cui hai rinunciato e tutto il tuo vissuto, proprio in quel momento mettessero in evidenza l’età che non ti appartiene aspettando di vedere se, chi sta cercando di indovinare la tua età lo avrebbe notato anche lui sentendoti in evidente imbarazzo?

E magari a tutto questo aggiungiamo 2 notti in bianco per un bimbo piccolo, oppure turni lavorativi massacranti che non hanno permesso alla tua pelle di rigenerarsi mettendo ancora più in evidenza rughe, occhiaie e pelle spenta.

Sai qua’è la prima cosa che l’altro guarderà per indovinare la tua età?

Il viso, poi la pelle, le rughe e gli occhi, lo specchio dell’anima.

Il viso e ovviamente la prima cosa che l’altro guarda, per cercare di definire l’età che ti appartiene, poi osserverà più nel dettaglio, pelle, rughe, lo sguardo e di tutte queste informazioni visive, “ tira le somme “ e annuncia il suo verdetto.

E qui, non so chi dei due suderà di più…

Per lui, la paura di sbagliare e fare una figuraccia, per te, il timore di sentire come ti vedono gli altri imprecando per tutto ciò che hai trascurato ( piccoli gesti quotidiani e trattamenti in istituto ), finendo con il “subire” per circostanza ed educazione, il giudizio per l’età che non dimostri ma che ti hanno appena appioppato.

Oppure, non c’è niente di peggio, che accettare un falso complimento sapendo che quando ti specchi è evidente anche a te l’età che dimostra il tuo viso, anche se in realtà la tua età è tutt’altro.

Forse però la cosa peggiore non è subire un falso complimento.

La cosa peggiore è rendersi conto in quel preciso momento di quanto sia spiacevole ed imbarazzante “ accettare il giudizio incassando il colpo “.

Così nascondi la testa sotto la sabbia, consapevole che non è l’età che vorresti dimostrare, ma senti l’amarezza tra i tuoi pensieri che si insinua perchè sai perfettamente cosa dice di te il tuo viso.

Poniamo il fatto che oggi hai 40 anni.

Il viso che hai è quello che è, il frutto di un dna che lo ha creato, una genetica che viene da lontano e che dopo diversi passaggi genealogici ha creato e formato il tuo viso.

Non lo puoi cambiare.

Anzi sì

In parte ti basterebbe ricorrere a qualche intervento chirurgico e se il risultato finale ti soddisfa, il gioco è fatto.

C’è però una cosa che ancora non ti ho detto…

Il tuo viso è unico e racconta la tua storia.

Parla di te, di come hai vissuto la tua vita, di come hai incassato colpi e di quanto le tue esperienze abbiano influito sui tuoi lineamenti, dello stress al quale è stato sottoposto.

Ok c è anche la parte di prima che dicevamo…la genetica.

La verità però è un’altra e ti posso garantire che non è scontata ed è la cosa più importante che oggi racconta la storia del tuo viso.

Come ti sei presa cura di lui?

Lo hai nutrito con prodotti professionali specifici?

Lo hai struccato ogni giorno?

Lo hai protetto dai raggi solari, dall’inquinamento?

Lo hai deterso mattina e sera con prodotti specifici?

Queste sono solo alcune delle cose che hanno influito in modo importante sul risultato del viso che hai oggi.

Credimi, ti dico che se tu avessi fino ad oggi intrapreso alcune azioni quotidiane di base, il tuo viso oggi dimostrerebbe più verosimilmente l’ età che ti corrisponde anagraficamente, se non addirittura qualche anno in meno se oltre a tutti i gesti quotidiani ti fossi affidata ad una brava professionista e avesse creato per te trattamenti mirati ai tuoi inestetismi.

Lo so, ti riesce difficile credere che con piccoli gesti quotidiani o con qualche prodotto tu possa recuperare qualche anno perso.

Invece posso dimostrarti ciò che dico, ma ho bisogno della tua fiducia.

è vero, non è solo questo che ti servirà per recuperare ciò che fino ad oggi non hai fatto, ma ti garantisco che è un buon 50%.

E l’altro 50%?

La fiducia…affidati a una buona consulente

So che stai pensando a chissà quale trucco ci può essere dietro per farti arrivare dove voglio per il mio interesse…

Invece, mi spiace deluderti, ma il mio interesse è semplicemente quello di fare il mio lavoro con competenza e professionalità.

Voglio dimostrarti che in parte, quello che è stato, ormai non lo recupereremo del tutto, o forse sì…

Dipende da quanto sei interessata a tornare in possesso del viso che ti appartiene per davvero, da quanta fiducia vuoi affidarmi per aiutarti a risolvere anche con semplici gesti quotidiani un viso che è stato trascurato, dimenticato.

Non è tutto perso, puoi ancora recuperare, iniziando fin da ora ad avere una consapevolezza nuova.

Il primo passo da compiere è una Diagnosi attraverso la quale posso avere un quadro generale e vedere lo stato della tua pelle.

Successivamente potrai conoscere attraverso una Diagnosi, quali prodotti utilizzare, per far rinascere la tua pelle e quali gesti quotidiani, con pochi minuti  possono intervenire per migliorare fin da subito il tuo viso e ti posso garantire che i prodotti mirati fanno una grande differenza.

Tutto questo cambierà il tuo viso?

Sì, questo è il 50% della parte che ti compete ed è già una conquista, devi andarne fiera se non ti sei mai preoccupata di fare una diagnosi e utilizzare prodotti mirati al tuo tipo di pelle.

Ma poi?

Poi vado dritto al sodo, non prendertela, ma se dopo una Diagnosi, i prodotti mirati e i consigli su come prenderti cura del tuo viso, non ti applichi applichi nemmeno per l’indispensabile, non leggere oltre, quello che sto per dirti, non fa per te.

Stai ancora leggendo?

In tal caso passiamo allo step successivo…

Come ti dicevo il 50% compete a te, ma non basta per ottenere un Viso da Sogno, se lo vuoi ottenere e hai compreso l’importanza dell’auto trattamento domiciliare, devi pensare in grande, devi andare oltre a quel muro di diffidenza che hai alzato e affidarti a manualità, tecniche e specializzazione che fanno parte del mio metodo per darti risultati fin dalla prima seduta.

Devi iniziare a vedere oltre gli interventi invasivi e sapere che prima di essi puoi ottenere risultati strepitosi con trattamenti mirati.

Il mio metodo funziona, ma solo se lo provi puoi vederlo, solo se ti affidi e inizi almeno dalle basi.

Step dopo step, una sequenza che viene costruita sulla tua persona, per le tue esigenze.

Prepariamo la tua pelle prima di ogni cosa, le diamo ciò di cui ha bisogno e poi rughe, atonia, pelle spenta, disidratazione, acne, occhiaie…

Tutto quello che il tuo Viso non rispecchia non è più un problema, ma devi volerlo, io ti insegnerò a prendertene cura e come fare per riprenderti il viso che ti appartiene.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter